Intervista all’autrice Sabrina Pennacchio

 

1. Da cosa è nata la tua passione per la scrittura? Ti segue fin da quando eri una bambina o è scattato qualcosa durante l’adolescenza? O magari più in là?

Diciamo che sin da bambina ho sempre amato disegnare e leggere, tant’è che volevo fare la mangaka ahah poi, col passar del tempo, notavo che più disegnavo, più mi venivano in mente storie per i miei OC, ho continuato per molto, fino a che, un giorno, delusa dal finale di un anime mi dissi: ma ora lo scrivo io il finale.
Scoprii il mondo delle fanficfion e da allora ho capito che ero più brava a scrivere che disegnare, appassionandomi fino a non fermarmi più ahah.

 

2. Hai un momento della giornata o della settimana che ti è preferito per immergerti nelle tue storie?

Ogni momento è propizio, ma la notte, silenziosa e tranquilla, la preferisco.

 

3. Molto spesso si dice che per essere un grande scrittore, si deve prima essere un grande lettore. Si può dire che questa massima sia corretta anche per te?

Assolutamente! Se non leggessi, molti gerghi nemmeno li conoscerei.

 

 

 

4. Veniamo ora al tuo romanzo ‘At World’s End: Wanted Pirates’. Devo dire che ha un titolo davvero singolare e hai scelto di scriverlo in inglese. Come mai questa scelta?

Ammetto che, come si dice a Napoli, ho agito con un po’ di cazzimma ahah purtroppo se non avessi usato un po’ di furbizia, sicuramente il mio romanzo sarebbe stato ignorato da molti. Si pensa spesso che un qualcosa di italiano non valga, mentre se si vede un libro in inglese, anche solo il titolo, si pensa per scontato che sia splendido. Ho agito un po’ di furbizia per farmi notare ahah.

 

5. La presentazione di un romanzo avviene anche a colpo d’occhio, quindi tramite la sua copertina: cosa puoi dirmi sul suo disegno, su colei che l’ha creato e su Jack, colui che viene raffigurato?

Elena Altamura è la bravissima illustratrice di Wanted.

Ha vinto i concorsi che feci per trovare la copertina e, che dire, lei ha superato le aspettative. Jack è un Pirata che si crede sia morto anni prima ma che eppure, tempo dopo, torna a terrorizzare i mari indisturbato.
Si pensa sia tornato alla vita dopo un accordo con Satana o che sia un impostore, insomma, è un personaggio enigmatico e, specialmente, è l’antagonista della storia ahah io amo il ruolo dei cattivi, quindi ho pensato fosse giusto scrivere una storia dove il protagonista è proprio il nemico. In fondo una storia senza cattivo che storia sarebbe?

 

 

6. La storia da te inventata si ambienta nel XVIII secolo, si può dire che ti ispiri più il passato del presente / futuro?

Mi ispira tutto ciò che mi dà una qualche idea, sinceramente, e amo scrivere cose sempre diverse, quindi il prossimo romanzo sarà sicuramente al giorno d’oggi.

 

7. Cosa potresti dirci della trama senza, ovviamente, cadere nello spoiler? Chi è Marina Charlotte e cosa le succederà di così eclatante dettato dalla tua penna?

Di Jack ho già parlato, e non mi dilungo altrimenti finisco nello spoiler ahahah.

Marina è la figlia del Generale Surcouf della Marina Britannica. All’inizio della storia sta tornando dai paesi d’oriente dove ha studiato, per il suo matrimonio con Jean Read, comandante della Marina Britannica, ma viene rapita da Jack che chiede come riscatto che la taglia sulla sua testa venga eliminata. Non posso dirvi molto ma ciò che è certo è che passerà molto guai e alcune prove difficili da superare. Spero che il suo modo di comportarsi possa essere da esempio per molte donne che affrontano difficoltà nella vita, soprattutto in quest’ultimo periodo.

 

8. So che stai preparando delle presentazioni per il tuo romanzo, parlamene pure. E dimmi, dove è possibile acquistarlo?

La presentazione è avvenuta l’11 Marzo a Napoli ed è stata un successone che non mi aspettavo.
Il Romanzo è già acquistabile, per ora, solo nello Store della casa editrice. Se lo acquisterete li, riceverete a casa con in Romanzo, il segnalibro disegnato da me con i personaggi di Wanted e la mia firma.
[ http://writerseditorstore.altervista.org/prodotto/589/ ]

 

Copie cartacee pronte per essere spedite a chi ha scelto di avere la dedica dell’autrice.

9. Sicuramente avrai anche dei contatti facebook, instangram e anche delle altre storie all’attivo, ti va di scrivere due righe qui?

Su Facebook mi trovate nella mia FanPage: Sabrina Pennacchio [ http://www.facebook.com/sabrinapennacchiowriterseditor ]

Su Instagram: pennacchio.sabrina

Su Twitter: @WriterSabrina.

Ho tantissimi altri romanzi in progetto, diciamo che ne ho già pronti e da sistemare sino al 2021 ahah e molti sono già pubblicizzati su Wattpad (dove mi troverete sempre a mio nome) e sono stati amati così tanto che non me lo aspettavo. Molti mi scrivono per dirmi: “pubblica prima questo, voglio sapere come finisce”, “no, questo!” Ahah sono adorabili. Ma fra loro, nel mentre, ha vinto quella che sarà la mia prima Saga e che tratterà un tema del tutto dark fantasy. Non dico altro perché lo devo mandare alla mia casa editrice (Writers Editor) e sperare me lo accettino come Wanted ahah.

 

10. Infine, sperando di averti fatto divertire con le mie domande, mi piacerebbe chiederti qualcosa sui tuoi altri progetti, canali youtube?

Come ho detto precedentemente, di progetti letterari ce ne saranno da qui a tre anni ahah e sicuramente aumenteranno perché la mia mente non si ferma mai d ho tantissime idee per storie nuove nel cervello, oltre a quelle che già ho messo su come idee e capitoli, da quando avevo quattordici anni.
Canali YouTube? Sì ahah ne ho uno dove mi diverto a pubblicare Cover e Doppiaggi ahah ma non sono bravissima, però se volete ascoltarmi e insultarmi, anche, mi fa piacere lo stesso ahah
Strawberry •Cover & Dub• [ http://www.youtube.com/channel/UCWQMjR7k9b8CZqDTrcXBVmg ]
Grazie mille per tutto, mi sono divertita tantissimo!

 

 

Spero continuate a seguirmi, il vostro affetto mi ha portata qui sino ad oggi e mi da la forza di continuare ad andare avanti e credere nel mio sogno.

Vi voglio bene e vi abbraccio anche se lontani.

 

 

Trama:

XVIII Secolo – Oceano Atlantico

Alcuni narrano che Calico Jack, il più temuto fra tutti i pirati, sia stato giustiziato in Giamaica molti anni orsono; altri narrano, invece, che questi sia tornato dal mondo degli inferi dopo un accordo con Satana, per continuare a terrorizzare i mari indisturbato.

Eppure, nonostante ciò che si vocifera, un giorno un uomo che tutti conoscono come il temuto Calico Jack, rivendica la taglia sulla sua testa, lanciandosi in uno spietato attacco alla nave della Marina Britannica, per rapire la figlia del generale di ritorno dai paesi d’oriente.

 

Per saperne di più leggete la mia RECENSIONE o scoprite le tappe del BLOG TOUR *-*

Precedente Recensione 'Sulle rive dei nostri pensieri' di Cristiano Pedrini Successivo 'Essere... basso - piccole storie di musica' di Guglielmo Guglielminetti - Recensione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.