Recensione ‘Sulle rive dei nostri pensieri’ di Cristiano Pedrini

Come avreste forse visto dalle storie della mia pagina instangram, in questi giorni ho letto, finito, divorato, il romanzo di Cristiano Pedrini -> ‘Sulle rive dei nostri pensieri‘.

Ecco cosa mi ha lasciato.

 

Cristiano Pedrini con il suo ‘Sulle rive dei nostri pensieri’ è stata una bellissima scoperta per me.

 

Titolo: Sulle rive dei nostri pensieri

Autore: Cristiano Pedrini

Genere: narrativa contemporanea – lgbt

Caratteristiche: digitale – cartaceo – 147

Trama: Lee Newman, astro nascente del partito repubblicano, durante il suo viaggio a bordo dell’American Queen, ritrova il desiderio di tornare ad amare dopo aver incontrato Nicholas un giovane dipendente di bordo. Ma con esso è costretto ad affrontare gli intrighi che la vita, la società e il destino gli pongono come ostacoli ad un amore che vorrebbe nascere ma che forse è destinato a morire.

Nicholas è davvero chi dice di essere?Quanto può essere profondo un viaggio dentro e fuori al proprio cuore?Cosa ha permesso loro di incontrarsi su quel lussuoso battello che scivola sulle acque calme e brillanti del fiume più grande d’America, per ritrovarsi a lottare per loro stessi e quello che di loro sarà? Perché Lee e Nicholas sono destinati a conoscersi, conquistarsi e appassionarsi per poi perdersi per sempre?Quanto possono essere pericolosi i segreti, il nostro passato e quello che siamo agli occhi del mondo?Un romance intenso, avventuroso e originale, che vi condurrà lungo il viaggio più emozionante della vita, alla scoperta del vero amore.

 

Recensione Tanosa:

 

La sua lettura è stata piacevole, scorrevole e mi ha spinto anche a riflettere su delle tematiche davvero importanti. Oserei dire che tratta argomenti sempre attuali come l’amore, la politica, gli sguardi e i giudizi delle persone che ci circondano, quasi sempre fuori luogo.

Già dal primo capitolo si entra subito dentro la storia; l’autore usa poi la tecnica del flashback per spiegare al lettore parti del passato dei suo protagonisti. Momenti della loro vita che li hanno portati ad essere esattamente dove si trovano al momento della narrazione.

Sulle rive dei nostri pensieri’ non è una semplice storia d’amore, un flirt passeggero, no, è un sentimento che si presenta fragile come un piccolo pulcino e poi diventa grande e forte e inarrestabile. Sono tutti sentimenti che il lettore prova sulla sua pelle mentre legge e scorre con avidità queste righe.

Ho impiegato credo un paio d’ore per divorare il romanzo di Cristiano Pedrini, poco vero?

Non sono molto ferrata in politica, e questa cosa potrebbe sembrare una mancanza dato che Lee – uno dei protagonisti –  è in corsa per una carica, appunto, politica, ma non è così. Grazie all’autore e ai flashback – che dicevo sopra inseriti nel testo – tutto man mano che si va avanti nella lettura si fa più chiaro e, nonostante possa sembrare una realtà lontana da noi, ci si crea la proprio idea e schieramenti.

Il mio schierarmi è, ovviamente, dalla parte dei due protagonisti.

 

Sento di consigliarvi questo romanzo anche per le descrizioni che Cristiano Pedrini fa dei luoghi in cui il battello con a bordo Lee e Nicholas attraversa: magnifiche.

Non so come, ma alcune di queste mi sono proprio entrate dentro facendomi scorrere davanti agli occhi, come dei fotogrammi in sequenza, ciò che i due vedevano per primi.

 

 

Ripeto, non esiste solo una storia d’amore in queste pagine, ma passione, politica, scandali, un passato irruente che torna a sfasciare porte… C’è molto molto di più!

 

 

È in corso un BLOG TOUR in cui cerco di presentare al meglio autore e romanzo, questo il suo banner.

Cliccateci sopra per essere rimandati all’articolo in cui, dopo una piccola presentazione, sono/saranno raccolte le varie tappe, in cui conoscerete descrizioni dei personaggi, dell’ambientazione e tanto altro.

Vi aspetto numerosi!

 

Precedente Intervista ad Annarita Faggioni: copywriter, freelance e autrice. Successivo Intervista all'autrice Sabrina Pennacchio

2 commenti su “Recensione ‘Sulle rive dei nostri pensieri’ di Cristiano Pedrini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.