‘Anima leggiadra’ di Sam Schaytu – recensione

Oggi sono super produttiva ?, ho così tanto da proporvi e dirvi che non posso fermarmi proprio ora!
Ecco perché torno a parlarvi di Sam Schaytu di cui trovate l’intervista qui – sempre all’interno della Tana – e di cui di seguito troverete le caratteristiche della sua opera.

Titolo: ‘Anima Leggiadra’

Autore: Sam Schaytu

Editore: Le Parche

Caratteristiche: cartaceo – 62 pp.

Sinossi: Domenico Caturano debutta nell’anno 2013. Tutto ha inizio da un gruppo di gioco su un social, dove nasce Sam Schaytu, nome che usa come pseudonimo per firmare le sue opere, poetiche e non. Sam (Domenico Caturano) ha una personalità forte ed è un grande trascinatore nel gruppo. Ha sempre portato avanti la sua passione, scrivendo poesie che con la loro semplicità riescono sempre ad emozionare.

 

Recensione Tanosa.

Sam Schaytu, pseudonimo di Domenico Caturano, racchiude molto di sé dentro questa sua raccolta di poesia, ‘Anima Leggiadra’ è un’espressione della sua visione del mondo.
Penso sia importante ribadire, come già successo nell’intervista, che nonostante abbia subito un plagio, non ha smesso di creare e di ascoltare la sua creatività. E il risultato è stato proprio questo libro edito da Le Parche Edizioni: una grande conquista!

Devo dire che leggendo le sue poesie non ci si annoia mai, ci sono svariati argomenti trattati al suo interno come l’amore, la passione, gli intrighi, la grande sensualità…

Intrigo

Eri lì seduta
con la tua eleganza astuta,
bella da morire
ascoltavo il canto delle tue ire..
Seducente passione

tinteggiavi il mio cuore
non sentivo più dolore,
ma un soffice odore
che proveniva dalle tue emozioni!

Credo sia importante riportare una piccola citazione delle poesie di Sam, per capire il suo stile e le rime e gli schemi metrici usati. Come ha risposto lui stesso in una delle domande nell’intervista di settimana scorsa (qui) le sue poesie possono essere liberi componimenti o, come accade in quella citata, esservi accorgimenti di rime ed altro.

È come se la creatività lo prendesse per mano e gli suggerisse cosa scrivere per poi far giungere il tutto a noi lettori, anime disperse riunite dalle sue parole.

Se scegliete di fare un tuffo tra le sue parole, bé, posso solo augurarvi Buona Lettura!

Precedente "Fine di un'era" di Patrizio Andrisano - recensione Successivo 'Le lacrime di Halley' di Maria Caparelli - recensioni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.