‘Una star all’improvviso’ di Manuela Pigna e Mariachiara Cabrini – recensione

‘Una star all’improvviso'<br>

Trama:
Avete mai sognato di incontrare l’attore dei vostri sogni?
E come reagireste se bussasse alla vostra porta?
Ad Amneris accadrà in una serata estiva, nella sua fattoria emiliana, dove Island March – la star più sexy del suo telefilm preferito – si presenterà al suo cospetto con una richiesta da cardiopalma.
Non traete conclusioni affrettate, perché nulla è come sembra.
Tra oche dal carattere irascibile, un pony psicopatico, un cammello con una gobba storta e un cane affettuoso, Island vivrà in incognito un’avventura tutt’altro che scontata. Quando si dice “passare dalle stelle alle stalle”… tutto sommato però, la proprietaria della fattoria non è poi così male.

Introduzione

Ed eccomi qui a parlarvi di un nuovo libro, questa volta un chick lit targato Dri Editore, che vi farà girare la testa. È da leggere assolutamente quando si è oberati di lavoro, si è stanchi, si ha bisogno di ridere e scuotere la testa per ciò che combinano i personaggi. L’assurdità di ciò che capita in questo libro è così reale da far girare la testa!

Recensione

Immaginate di vivere tranquilli nella vostra casa, diciamo una fattoria emiliana tanto per dire, e una sera come tante sentire bussare alla porta. Come reagireste?
Immaginate che in realtà la serata abbia qualcosa di speciale: trovarvi di fronte il vostro amore di attore di quella serie tv che non potete smettere di guardare nemmeno sotto tortura.
Immaginate il vostro cuore fermarsi, le mani sudate e gli occhi puntati su Island March!

Ora che siete dentro la trama – scritta un po’ a modo mio qui sopra – posso iniziare a parlarvi della mia esperienza di lettura. ‘Una star all’improvviso’ è un chick lit favoloso, mentre leggevo avevo la sensazione di potermi completamente abbandonare alla lettura, inondata dall’ironia e dalla comicità della situazione e, sopratutto, della fattoria e dei suoi animali: il mio preferito? Rimarrà sempre la dolce Lilli che non riesce a resistere al fascino di Island nemmeno per dei super biscotti!


«Lilli, giù!» comando. Mi obbedisce, ma continua a fissare adorante Island, che si china per farle dei grattini dietro le orecchie, riducendola a un brodo di giuggiole. «È molto affettuosa e uno stupendo esemplare.» «Sì, è vero.» Lilli è una meravigliosa esplosione di colore. Il suo manto è un miscuglio pezzato di marrone, grigio e bianco, mentre gli occhi sono uno azzurro ghiaccio e uno verde brunito. Ma non è la bellezza che in questo momento le invidio, bensì le mani che la stanno carezzando.

Manuela Pigna, Mariachara Cabrini. Una star all’improvviso (posizioni nel Kindle 519-522). DRI EDITORE. Edizione del Kindle.


L’aggettivo più esatto per definire questa lettura, ora che ho tutta la storia in testa, è spumeggiante!

Il romanzo è autoconclusivo ed è stra- consigliato a chi è amante dei chisk lit, a chi vuole divertirsi leggendo, a chi ama le tenerezze, ma non troppo, le stramberie e, sopratutto, sognare tra le pagine di una nuova storia targata Dri Editore!

Conclusioni


Le emozioni durante la lettura sono state di sorpresa, divertenti e spumeggianti.
Precedente 'La pupilla irriverente' di Rita Mariconda - segnalazione Successivo Il terzo compleanno della Tana è qui!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.