Vi presento i personaggi di “Sex and Confusion” di Lara Coraglia

Buongiorno libromani tanosi,
ieri mi è successa una cosa fantastica: sono stata invitata a un falò sulla spiaggia dai personaggi di Lara Coraglia e devo dire che mi sono trovata davvero bene con loro, abbiamo parlato tutto il tempo del più e del meno, con lo sciabordare delle onde a farci da sottofondo, fino a che un certo Andrew ha tirato fuori una bottiglia per… 

Ma prima vediamo le caratteristiche generali del romanzo!

 

‘Sex and confusion’

 

Autrice: Lara Coraglia
Genere: narrativa
Avvertenze: sono presenti scene di sesso e adrenalina pura
Casa editrice: self
Formati: cartaceo – digitale
Pagine: 326

Trama: Cosa succede quando il nostro cervello ci fa dimenticare momenti eccitanti? Impossibile, direte voi… è invece no, lo sa bene Aileen Marshall, originaria di Edimburgo che, per cause a lei sconosciute, scopre di non ricordare nulla della sua vita sessuale e di tutti quei momenti in cui l’adrenalina, l’eccitazione e la paura la fanno da padrona.TRAMA:Avete mai pensato cosa succederebbe se il nostro cervello cancellasse dalla memoria tutti gli eventi eccitanti della nostra vita? Impossibile, direte voi e invece no.Ogni mattina noi ci svegliamo consapevoli del nostro passato ma per Aileen Marshall non sempre è così… Aileen è una neo laureata in chimica all’Università di Edimburgo che pensa di conoscersi alla perfezione ma non è affatto così, complice un incontro molto particolare e inaspettato all’aeroporto di Dubai che la porterà a una conoscenza di sè stessa molto intima, anche sotto l’aspetto sessuale. Senza escludere rivelazioni scioccanti, segreti e bugie impensabili.

 

Rubrica: voce ai personaggi

 

La luna era già alta nel cielo quando Andrew si mise a ridere guardando tutti noi, ancora seduti comodi intorno al falò: <<Devo assolutamente proporvi una cosa: gioco della bottiglia?>>
Troy alzò gli occhi al cielo e si passò una mano sulla fronte esasperato: <<Certo che sei impareggiabile. Abbiamo un’ospite e decidi tu cosa fare!>>
I ragazzi si voltarono verso di me e per un attimo non seppi cosa rispondere: ero così assorta ad ascoltarli  che mai mi sarei immaginata chiedessero a me cosa fare. Ero così sorpresa di essere lì, in Australia, con accanto Aileen, Troy, Tiara e Andrew che non avevo ancora pensato a un modo per sottoporgli un’intervista senza risultare pesante o noiosa. Fino a che non mi venne un’idea.
<<Ci sto!>> Aileen mi guardò confusa per poi sorridermi una volta capito cosa avessi in mente. 
<<Indovino!>> disse, infatti, fissandomi con i suoi occhi verdi e luminosi alla luce del falò. <<Userai la bottiglia per scegliere a chi fare domande. Geniale!>>
La ragazza scoppiò a ridere contagiando tutti con la sua risata: ero così felice di vederla spensierata e, sopratutto, appagata della vita che aveva deciso di portare avanti e fare sua. Visto il suo passato – visto ciò che Lara ha scelto di farle passare – un po’ di calma è proprio ciò di cui questa ragazza ha bisogno!

 

 

Aileen si allungò fino ad estrarre da una delle borse frigo appoggiate di fianco a lei una bottiglia di birra vuota: <<Et voilà!>>
Troy ridacchiò sotto i baffi, le sorrise e la strinse in un lungo e caloroso abbraccio, fino a che la bottiglia non venne lanciata ai piedi di Tiara e Aileen si ritrovò stretta al ragazzo con la schiena appoggiata al suo petto.
<<Ehi! Se volete farvi le fusa vedete di farle senza tirarmi birra addosso!>>
<<Su Tiara>> Andrew raccolse la bottiglia e invitò tutti noi a metterci in cerchio, così da far rimanere il falò alla nostra destra. <<Come se stare a contatto con l’alcol non ti piacesse!>>
<<Quello è lavoro e non ci vedo nessun nesso>> Tiara rispose quasi inviperita scoppiando poi a ridere scostandosi i lunghi capelli biondi e facendoli finire addosso a Andrew, nel chiaro tentativo di dargli fastidio.
<<Ci penso io dopo alla tua irriverenza!>>

 

 

<<Ragazzi, lasciate le risposte taglienti peri miei lettori! Ora io girerò la bottiglia e vedremo su chi si ferma. Il fortunato o la fortunata avrà la prima domanda tutta per sé!>>
Presi la bottiglia direttamente dalla mano di Andrew, ancora intento a fare linguacce alla sua dolce metà, e la girai senza perder tempo. La sabbia in principio fece attrito con il vetro e la bottiglia sembrava sprofondare un po’, ma poi con quasi un giro completo si fermò puntando Aileen che era accanto a me. 
La ragazza si mise seduta composta abbandonando le braccia di Troy, incrociò le gambe e si portò una ciocca di capelli castani dietro l’orecchio: <<Spara!>>.
Non me lo feci certo ripetere due volte!
<<Allora Aileen, spero che tu ora stia bene, sai? Hai passato dei momenti eccitanti, dinamici, euforici, ma anche tristi e malinconici, per non parlare della rabbia e della frustrazione e tutto questo perché Lara – la vostra autrice – ha deciso che così doveva andare. Con te mi sento di parlare a cuore aperto: cosa diresti a Lara se potessi vederla ora? Pensi che sia importante il percorso che ti ha permesso di fare per la tua crescita e, soprattutto, per la vita che ti si prospetta davanti?>>

Vidi Aileen riflettere e passare con lo sguardo in rassegna tutti i presenti, inspirare a lungo e dirmi: <<Ciao Giulia, che bello incontrarti di persona finalmente! Ho sentito spesso parlare di te da Lara appunto e ne parlava sempre così bene che speravo di conoscerti un giorno, ed eccoti qui! Comunque, per rispondere alla tua domanda, beh innanzitutto, vorrei ringraziarla perché è solo grazie alla sua mente se ora noi siamo qui. Io non avrei mai immaginato di poter vivere così tante cose differenti in vita mia e di provare tante emozioni tutte insieme e la ringrazio anche per questo. Il percorso che ha scelto per me inizialmente mi spaventava però penso che sia stato davvero illuminante e che mi abbia aiutato molto. Certo, non nego che in certe situazioni mi vergognavo un po’… Forse avrebbe potuto evitare di scendere troppo nei particolari… Però vabbè, ormai quello che è fatto è fatto 😆>>

Appena ebbe finito di parlare Tiara le si fiondò addosso abbracciandola e stritolandola: era così bello vedere quanto le due avessero legato nel corso della storia! Senza perdermi d’animo e, dopo aver ringraziato Aileen, girai di nuovo la bottiglia che questa volta si fermò Troy.

 

 

Il ragazzo mi guardò aspettando la mia domanda e non potei che sentirmi un po’ a disagio perché l’azzurro dei suoi occhi mi ricordava tantissimo il mare. Mi resi allora conto che quella sera, da quando ci eravamo messi in circolo a parlare tutti insieme, lo sciabordio delle onde non ci aveva mai abbandonato e subito riuscii a rilassarmi: il mare ha questo potere di infondere calma e sicurezza.

<<Ehy, Troy! Quanto è bello questa sera il mare eh! Peccato non ci siano onde da cavalcare, anche se per me è una fortuna o ti avrei già perso tra la schiuma e addio domande u.u Quindi, ne approfitto subito e ti chiedo: quali sono le sensazioni e quali le emozioni che hai amato e odiato insieme ad Aileen? Mi raccomando: rispondi cercando di rimanere nel vago ma incuriosendo i lettori. Non fare quella faccia! So che può essere difficile, ma lo dobbiamo a Lara, dopotutto è lei che vi ha fatti incontrare <3.>>

Andrew stava per dire qualcosa, lo vedevo da come si muoveva irrequieto sulla sabbia, ma ci pensò Tiara a evitare che rubasse la scena al suo migliore amico: si alzò veloce da dove era seduta da qualche minuto, accanto a Aileen, e gli saltò letteralmente tra le braccia. Andrew era così spaesato che Troy prese subito parola senza pensarci due volte.

<<Ehy Giulia, per chi mi hai preso? 😅 Non potrei mai fare questo a Lara e al nostro romanzo 😁
Però hai fatto bene a ricordarmelo perché, sai com’è, preso dal racconto… Potrei dire cose di cui mi pentirei… 😅
Comunque vediamo… beh di sensazioni e di emozioni ne ho provate davvero tante… Aileen è… Aileen, cioè ma l’hai vista? Dal primissimo incontro mi è entrata dentro: il suo profumo, i suoi occhi, i suoi capelli, la sua pelle, le sue labbra… Tutto strisciava dentro di me, non chiedermi come perché non lo so e forse non lo sa nemmeno Lara ma… Ehy, non dirglielo, altrimenti mi fa fare una brutta fine 😆
Posso dirti che ho odiato tantissimo il fatto che non si ricordas…>>

<<Eh no! Questo non devi dirlo! Shhh!>>
Lo interruppi, forse un po’ troppo bruscamente, ma stava dicendo davvero troppe cose.
<<Hai ragione!>> Mi disse però lui prontamente. <<Passa a qualcun altro o rischio di rivelare con troppi dettagli l’amore che ho per lei!>>

<<Quando tocca a me?>>
<<Andrew, aspetta!>>
<<Ma io voglio la mia domanda!>>
<<Quando la bottiglia si ferma da te, parli. Hai proposto tu il gioco, perciò falla finita!>>

Con in sottofondo Tiara e Andrew e i loro battibecchi, mi apprestai a girare ancora una volta la bottiglia.

 

 

<<Ah-ah, sono così felice: farò prima io di te>> Tiara improvvisò un balletto  felice. <<Ti sta bene!>>

<<Heilà Tiara, devo proprio dirtelo: ti ammiro tantissimo per la tua passione nell’inseguire i tuoi sogni. Ti sei fermata, hai capito cosa davvero ti rendeva felice e lo hai fatto davvero! Com’è stato farlo? Ci sono stati momenti in cui hai pensato di star sbagliando tutto? Attimi in cui il tuo essere bartender sembrava non bastarti più? Che consiglio daresti a chi ha le idee confuse e non sa se inseguire o no il proprio sogno?>>

<<Ehy Giulia, grazie per i tuoi complimenti, mi fa molto piacere e mi rende orgogliosa. Prendere questa strada non è stato facile lo ammetto, forse per la prima volta, perché non ero sicura di farcela davvero, non volevo deludere nessuno però Ehy, ho pensato: la vita è mia e la gestisco io! Il mio consiglio? Non lo so, forse semplicemente di seguire il cuore. Alla fine, in fondo in fondo, anche se abbiamo paura di ammetterlo al mondo, noi sappiamo sempre cosa vogliamo veramente. Basta solo essere coraggiosi quel tanto che serve per far diventare il nostro sogno la nostra realtà.>>

Annuii felice che Tiara fosse così: spontanea e meravigliosa! 

<<E ora?>>
Guardai Andrew di sottecchi e feci finta di nulla: <<Non so, il falò si è quasi spento, sono quasi le due… andiamo?>>
<<Ma… E la mia domanda? Sono troppo curiosoooo… Non potete farmi questo!>>

Lanciai uno sguardo ad Aileen che sembrò capirmi al volo e così iniziammo ad alzarci, pulire i piedi per poi infilarci le scarpe, mentre lui ci guardava sconsolato.
<<Tiara! Dì qualcosa!>>
<<Ma sì, possiamo andare: così dormo un po’ di più prima di andare a lavorare>> anche lei si alzò stiracchiandosi.
La faccia che fece Andrew fu così triste e sconsolata che non resistetti e sparai: <<Dai, su che sto scherzando. Eh già, perché sappiamo benissimo che la curiosità si dice femmina (e nel mio caso dice il vero, soprattutto sulle storie dei miei autori), ma anche con te non scherza eh! Quindi, da curiosa a curioso, lascio a te il compito di dire perché dei lettori incuriositi da voi dovrebbero leggere ‘Sex and confusion’. Cosa devono aspettarsi dalla vostra storia?>>

Ora sì che Andrew era felice, si alzò in piedi e puntò il dito contro Troy: <<Ah-Ah! Il finale è stato lasciato per me: il the best!>>
Tutti noi scuotemmo la testa e Troy si alzò di scatto per poi farci segno di seguirlo mentre si avviava verso la macchina. 
<<No, no, dai, faccio il bravo>> il ragazzo lasciato solo accanto al falò fece di nuovo il broncio, costringendoci a fermarci per ascoltarlo: <<OH grazie Giulia, non so se sentirmi offeso o ringraziarti per la tua schiettezza 😅 Comunque è vero che sono molto curioso, impossibile negarlo, e devo ammettere che mi hai lasciato un compito per niente facile. Non voglio sembrare un lecchino verso Lara perché non è nel mio stile ma io penso che lei sia riuscita a combinare tanti elementi, tanti generi diversi, tante situazioni, emozioni e sensazioni che rendono questo romanzo molto dinamico e piacevole. Ora dirai che sono di parte, è vero 😅 però voglio dirlo a tutti: la nostra storia merita davvero tanto di essere letta, merita una possibilità e merita il vostro tempo. Perciò, che state aspettando? Acquistate ‘Sex And Confusion’ non ve ne pentirete!>>

 

Aileen, Troy e Tiara annuirono felici della sua risposta e io mi avvicinai per rassicurarlo: <<Non ti stavo prendendo in giro, anzi ti capisco perché sono curiosa tanto quanto te  e amo la curiosità!>>
<<Allora, give me five, sorella!>>
Alzai la mano e scambiai un paio di batti cinque con il ragazzo tra le risate degli altri che ci aspettavano al parcheggio dove, sicuramente, ci saremmo salutati concludendo quella magnifica serata!

 

 

 

Trovate ‘Sex and Confusion’ disponibile in Amazon nel formato digitale e cartaceo da domani 21 dicembre 2019.

Questi sono i personaggi principali e per saperne di più seguite Lara Coraglia, la fantastica autrice di questo libro, e se volete, invece, seguire chi ha creato i passaporti dei personaggi (che ho usato anche io nell’articolo) seguite Laura Taibi e la sua creatività!

 

Precedente 'Se canti ti passa - è sempre amore' di Tommaso Mondelli - recensione Successivo 'Scheletri nell'armadio' di Nicola Rocca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.