‘Spotlights Off’ di Ilaria Maf ioli – recensione

Titolo: ‘Spotlights Off’
Autore: Ilaria Mafioli
Genere: young adult – romance
Editrice: self
Formati: digitale – cartaceo
Pagine: 441


Trama: Secondo un’antica leggenda giapponese, ognuno di noi possiede un’anima gemella, una persona legata a noi stessi dal destino.
Un filo rosso che, anche provandoci, non si può spezzare, perché qualunque siano gli eventi della nostra vita, qualunque cosa accada, incontreremo quella persona quell’anima destinata a noi.
Ashley è come una sirena, è in grado di incantare ogni persona accanto a se con il suo melodioso canto. Una ragazza misteriosa tanto quanto quelle creature che si aggirano nelle profondità marine, delle quali talvolta ci si ritrova a dubitare dell’effettiva esistenza. Una stella luminosa che fa affidamento solo sulla propria luce, poiché l’unica persona su cui conta realmente, è la stessa che vede riflessa nello specchio.
Cody è come un libro aperto e nel suo animo sei in grado di leggerci ogni tipo di emozione, non sente il bisogno di nascondersi, non più. Ha lasciato tutto per dedicarsi a ciò che più ama, lui stesso ha scelto di vivere la vita che sta vivendo. Crede fermamente nei sogni, non pensa che siano solo una proiezione della mente, dei castelli da noi costruiti per sentirci meno vuoti, meno soli. È riuscito ad aprire i cassetti della sua mente, facendo diventare realtà tutti quei castelli ed ora è in grado di volare al di sopra delle nuvole superando i limiti che ogni persona si pone, arrivando dove nessuno pensa di poter arrivare.
Un attimo fuggente già scritto nel destino di entrambi.
Due stelle che si scontrano, provenienti da due binari differenti ma illuminate dalla stessa luce.
Due stelle gemelle che non sanno di esserlo.

‘Spotlights Off‘ è il primo libro di Ilaria Mafioli, da qualche giorno disponibile nella piattaforma di Amazon, che potrete trovare sia in cartaceo sia in digitale. Ho letto e riletto questo libro (avendone curato anche l’editing) e sono arrivata al punto in cui ho tantissimi pensieri in testa, cose da dirvi, e devo come sempre mettere in ordine le idee per far sì che l’articolo sia il meno confusionario possibile. Perciò iniziamo con ordine, che ne dite?


Ashley è una ragazza che ha tutto dalla vita, amici fantastici, denaro e fama a non finire, ma ciò che le manca è un sostegno familiare che possa non farla sentire sola, l’aiuti a crescere e a non perdersi nel milione di stelle che la sovrastano. Molte volte durante la lettura ho sentito l’istinto e la voglia di poter parlare direttamente con lei – cosa che per ovvi motivi non sono riuscita a fare – per dirle di aprire gli occhi, guardare cosa davvero avesse intorno, capire chi la circondava, perché secondo me accecata dal dolore subìto da bambina, non era più in grado di apprezzare davvero ciò che aveva intorno. Questo l’ha trasformata fino a oltre metà del romanzo (forse qualcosa di più) in una mina vagante e pericolosa. Come dirà lei stessa, inoltre, quella che sta vivendo è una vita che le è stata cucita addosso: non l’ha cercata o per lo meno non è ciò di cui ha bisogno adesso. Essere cantante e avere milione di fan le rimane ormai stretto e soffocante.

Cody, al suo contrario, sta inseguendo ancora i suoi sogni e per farlo ha rinunciato a ciò che lei sta cercando disperatamente e non può più raggiungere. Questo sarà fonte di attrito, e non solo, tra i due. Il libro si apre proprio con il punto di vista del ragazzo, in un prato, mentre osserva affascinato Ashley e si sente terribilmente attratto dal suo fascino. È così che entriamo dentro la storia e conosciamo i vari personaggi – principali o secondari che siano – e impariamo ad amarne alcuni e a detestarne altri. Tra i protagonisti troviamo Jack, Erika, Christopher e Jacob. Ognuno di loro avrà un importante ruolo nella storia e, sopratutto, nella vita di Ashley.

Se siete amanti della musica, se conoscete i testi delle canzoni a memoria, se attribuite ad alcuni titoli specifici un potere immenso, allora questa è la storia che fa per voi. In alcune parti della narrazione, infatti, troviamo la musica sovrana con strofe del testo che prendono lo spazio dei discorsi diretti: i personaggi esprimono i sentimenti tramite le canzoni. 

 

Ciò che mi ha colpito di più?


È il personaggio di Christopher e il suo modo di agire diretto e senza fronzoli o giri di parole. Quando Ashley cadrà ancora di più nel baratro sarà lui ad affrontarla e a farle fare il cosiddetto ‘bagno gelido’ di cui necessitava da un po’. E sono stata davvero felice di vedere che qualcuno prendesse finalmente la situazione in mano sconvolgendo i piani ma mettendo i gradini della vita della ragazza allineati, così che lei potesse percorrerli uno ad uno, in equilibrio con se stessa. 

Per parlarvi della trama – senza gli odiati spoiler – posso dirvi che ‘Spotlights Off’ è la storia di Ashley e del suo dolore, di come affronta l’amore, l’amicizia, la musica e ciò che ha nel cuore. I suoi crolli, pensieri, follie e passi falsi. Le cadute saranno davvero tante tra scelte sbagliate, nottate nel letto sbagliato e la polverina bianca da lei chiamata ‘polvere di fata’. 
Nonostante questo il romanzo, come vi accennavo, sarà un alternarsi del punto di vista suo e di Cody che, dal canto suo, non penso possa avere più pazienza e amore verso di lei. Ogni passo che farà sarà pensato negli interessi della ragazza dimenticandosi a volte di avere anche lui un cuore che potrà fargli davvero male…

 

Secondo un’antica leggenda giapponese, ognuno di noi possiede un’anima gemella, una persona legata a noi stessi dal destino.
Un filo rosso che, anche provandoci, non si può spezzare, perché qualunque siano gli eventi della nostra vita, qualunque cosa accada, incontreremo quella persona quell’anima destinata a noi.

 

E voi credete nel filo rosso del destino?

 

 

 

Precedente 'Summerhill Secret' di Luna Simons - segnalazione Successivo 'Azzurrina' di Luca Marini - segnalazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.