‘Nanciscor’ di Barbara Spucches – recensione

Buongiorno Libromani Tanosi, torno ad augurarvi una buona giornata con una recensione scritta di getto questa mattina di un libro che ho finito di leggere ieri sera. Com’è che si dice in questo caso? Divorato!

Caratteristiche ‘Nanciscor’

Titolo: Nanciscor

Autore: Barbara Spucches

Trama:
Edmund è un ragazzo di sedici anni, orfano di padre, morto in circostanze sinistre, ed uno spadaccino professionista, un campione, il cui insegnante non è un maestro di scherma, ma un vecchietto, Frank, che abita in una casa abbandonata. Una sera, passeggiando per il parco della città, Edmund trova un uovo da cui nascerà un piccolo drago, Alvar. Edmund, insieme ai suoi amici Ron e Lucius , a Frank e al padre di Lucius passeranno attraverso un portale che li catapulterà in un mondo diverso dal nostro.

Edmund e Alvar si troveranno ad affrontare sfide giudicate da tutti e da loro stessi al di sopra delle loro capacità e ad essere la chiave della conclusione di una guerra condotta da elfi e nani contro i feroci draghi selvatici. Ma in questo mondo il passato del giovane sedicenne si riapre, mostrando nuove verità e nuove realtà… Questa magica avventura, tra elfi, nani, draghi e cavalieri, racconterà di una realtà in cui ancora persistono i valori del coraggio, del desiderio di conoscenza della verità, della conquista della libertà e della lotta per la giustizia.

Riusciranno Edmund e Alvar a sopravvivere all’imminente battaglia? Quali misteri si celano in questo nuovo mondo?

Moltiplicate questa faccina per tre!


Recensione Tanosa.

Due parole su come ho incontrato ‘Nanciscor’ e la sua autrice. Tutto è accaduto grazie alla mia pagina instagram, grazie alla quale sono stata contattata da Barbare e così mi sono immersa nella sua scrittura!

Magari mi seguirete 🤭.

📕 Entriamo nella trama.

Un fantasy, ecco di cosa si tratta.
Dalle prime pagine del racconto entriamo dentro questa nuova e fantasiosa realtà in cui Edmund, il protagonista, si presenta come un abile spadaccino di sedici anni. Potrebbe sembrare una storia come tante, ma Edmud si ritroverà con un mano qualcosa di fantastico: un uovo di drago!

Uno dei miei sogni e forse uno dei vostri, trovare una creatura fantastica che si schiude, nascendo, davanti ai nostri occhi. Ed è proprio questo che accade a Edmund, il quale poi sarà portato in un mondo lontano e pericoloso. Insieme al suo drago, Alvar, avrà uno dei compiti più difficili da affrontare oltre che ad altre sfide a contornare tutto ciò che scoprirà, vedrà e imparerà.

Uno dei più classici dei fantasy con nani, elfi, draghi, cavalieri, verità nascoste e segreti da svelare… Cosa capiterà a Edmund nella testa dell’autrice, di Barbare Spucches?

📕 Descrizione e Personaggi.

Come dicevo sopra, ammetto di essere di parte: amo questo genere! Quindi per me tutto è stato fantastico, le descrizioni, le sensazioni dei personaggi, mi sono scontrata con un mondo anzi uno dei mondi che ho imparato ad amare di più nel corso della mia vita da lettrice (che è iniziata davvero presto xD).

Alvar, il drago, è stato dolce e forte, enormemente forte, allo stesso tempo: sono convinta che tante delle missioni che sono state superate non sarebbero state possibili senza il rapporto che si è creato man mano tra drago e cavaliere. Uno dei legami più forti a mio avviso. Sarà che sono cresciuta con Eragon e le sue storie e questo mi ha dato modo di apprezzare tantissimo la storia di Barbara Spucches. 

Ma ovviamente anche qui ci sono segreti e misteri da svelare, alcuni persino scomodi: prendiamo ad esempio la guerra che vi troverete a leggere tra nani e elfi contro i draghi selvatici. Uno scontro a tratti sanguinoso e delirante. Sarà capace Edmund di calmare anche certi animi un po’ più infiammabili di altri?

📕 Le faccine delle emozioni.

E qui veniamo a delle scuse che devo farvi, le faccine che solitamente sono tre ora sono rimaste solitarie. Mi si è aggiornato wordpress e non sono riuscita a inserire tre faccine, come dovrebbe essere, ma solamente una. La cosa fortuita è che in questo caso avrei voluto mettere tre faccine felici perché la storia di ‘Nanciscor’ mi ha catturata e ha fatto sì che la divorassi in pocchissimi giorni.

La mia intenzione iniziale era di fare parlarvene nelle storie di instagram, ma poi non sono riuscita perché tutte le volte che iniziavo a leggere non riuscivo a staccarmi: ‘cattiva’ curiosità🤣.

Precedente I luoghi del romanzo - 'At World's End: Wanted Pirates di Sabrina Pennacchio. Successivo Le novità della Collana Policromia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.