‘Emily Dikinson – Il sogno del diavolo’ – recensione

Inizia il weekend, anche se in una situazione come questa non per tutti c’è più differenza tra weekend e gli altri giorni della settimana. Io, come sempre, voglio però consigliarvi delle letture, dei dolci momenti da passare insieme alla carta e al suo inchiostro nero.

E oggi l’ago cade su…

 

copertina emily dickinson

Titolo: ‘Emily Dikinson -Il sogno del diavolo’
Autrice: Milena Esposito
Editore: L’ArgoLibro
Prefazione: Nicola Vacca
Illustrazioni: Roberto Rinaldi
Formato: cartaceo
Pagine: 172

Trama:

Emily Dickinson – Il Sogno del Diavolo di Milena Esposito si pone all’attenzione del lettore e della lettrice come un’opera magica originale e unica. Non si può considerare una biografia in senso stretto, è più un gesto di “stregoneria”, l’obiettivo dell’autrice è infatti quello di mettere in luce l’ombra di Emily Dickinson.

Milena Esposito narra con gran garbo la vita, la poetica e la visione ultraterrena di una gigantesca e moderna americana che è vissuta tra gli anni Trenta e Ottanta dell’Ottocento, che non si è quasi mai allontanata da Amherst, nel Massachusetts, e che ha gradualmente scelto la solitudine, la poesia e la disciplina come compagne e confidenti.

È questo un libro completamente diverso da ogni altro sulla vita di Emily, che parte dalla lettura del suo cielo natale, indaga il suo archetipo, i suoi amori, le sue paure, le piccole gioie e, ripercorrendo tutta la sua vita, attraversando senza esitazioni la morte, l’accompagna oltre l’eternità.

Recensione tanosa

Quando ho un libro tra le mani ne leggo ogni parte, quindi anche la prefazione e i motivi della pubblicazione sono stati letti con grande curiosità. Ed è proprio tra queste pagine che ho trovato il primo motivo per amare questa opera: il grande amore di Milena Esposito – l’autrice – per Emily Dikinson e il comprendere che non era abbastanza conosciuta da tutti noi. Da questo nasce un saggio che accompagna Emily in tutte le fasi della sua vita, nella sua intelligenza, nel suo amore, nel suo essere Donna. C’è una frase in tutto questo che mi ha colpito, voglio riproporvela qui, direttamente da Milena Esposito a noi:

[…] Mi riferisco al suo rapporto con l’eternità ovvero al modo nel quale ha vissuto la quotidianità, la natura, la poesia come portale per il mondo eterno […]

Avere questo libro tra le mani è rendersi ancora una volta conto di quanto siano curati i lavori che escono dall’editore L’ArgoLibro: ogni dettaglio è ben curato, in fondo a ogni pagina troviamo ad esempio, vicino al numero, una piccola Emily Dikinson che sembra salutarci o darci il benvenuto nel suo mondo. La prima poesia che incontriamo è ‘Cielo Natale‘, interpretata da Tommaso Errico che ci presenta poi, attraverso delle domande di Milena Esposito, ciò che sa di Emily. Questo processo di scrittura, questo modo di presentarci la grande Poetessa, risulta scorrevole e mai noioso. Tramite delle domande, molto semplici in realtà, scopriamo il grande animo e il coraggio che Emily ha avuto.

Una domanda in particolare mi ha colpito:

D. Perché scelse la solitudine.

R. Forse perché aveva paura di doverla subire, se non l’avesse scelta. Forse per la sua fragilità emotiva […] la solitudine rappresentava, infine, un percorso utile a sviluppare la disciplina, modestia, pazienza e accettazione […]

Questo passo mi ha fatto riflettere ancora di più su chi fosse Emily, sulle sue scelte e su ciò che ha lasciato a noi lettori.  Il libro continua poi con un saggio, un insieme di informazioni che scritte con la maestria di Milena Esposito ci porta dentro la vita della Dikinson facendoci vivere un po’ come lei.

Sfogliando il libro, inoltre, troverete una lettera che vi farà passare i brividi al solo vederla: è una piccola perla, rosea e perfetta, in cui l’autrice raccoglie la sua anima per donarla a Emily. Ogni frase uno svolazzare di quelle api tanto care a Emily…

Vi consiglio con il cuore questa lettura, da non fare solo una volta ma tutte quelle in cui il vostro cuore anela di più. Io stessa la rifarò con gioia.

 

Precedente 'Dekameron' di Giorgio Franceschelli - recensione Successivo Uscite Dri Editore - #1parte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.