‘Direttamente dalla Trecani’ di Max de Max – recensione

Il libro che vado a presentarvi oggi è alquanto particolare, ha un’ironia che spacca, ed è il progetto in sé per sé che ha molto da offrire.

 

Titolo:Direttamente dalla Trecani’
Autore: Max de Max
Genere: raccolta di aforismi, detti, frasi, proverbi e modi di dire.
Editore: L’Argolibro
Formati: cartaceo
Pagine: 106

 

 

Recensione tanosa

 

Ironia, è questa la parola d’ordine per capire il progetto che è poi fiorito nel libro ‘Direttamente dalla Trecani’ di Max de Max. Molte della frasi, dei detti, dei proverbi contenuti al suo interno non sarebbero gli stessi senza una buona dose di ironia. L’autore mi è sembrato fin da subito in linea con questo modo di fare che lo ha portato a farmi conoscere cose che non sapevo.

 

Mio cognato, poraccio, c’ha avuto un farco!!

 

Conoscerete parole dialettali, espressioni che, come quella riportata qui sopra con il significato di ‘Mio cognato, poverino, ha avuto un infarto’, vi faranno rendere conto di quanto la nostra Penisola sia varia  e di come ogni lingua – dialetto o idioma che si voglia indicare – è qualcosa di speciale e sopraffino!

La mia sete di sapere è scoppiata inesorabilmente a ridere di fronte a delle frasi già strane di loro, ma il commento dell’autore ha reso ancora più difficile non ridere, sempre imparando!

 

Mamma miaaa!! Che puzza de cadavere morto!

Perché vi stupite? Forse non avete mai sentito parlare della puzza di cadaveri vivi?

 

Max de Max ha saputo amalgamare la conoscenza, lo studio, lo scavare nella nostra cultura e lingua a qualcosa di ironico e divertente. Chi ha detto che conoscere le tradizioni – o ciò che a queste si avvicina – deve essere per forza noioso e da scansare?

Personalmente amo progetti simili e, di conseguenza, libri così creati, appositamente per noi. Per questo vi lascio con un’altra delle mie preferite:

 

I calcoli di alta matematica di Conso: <<Se la matematica nun è ‘no pignone: 6+6+6=18+4=22+4=26+4=40.>>

 

 

Sono rimasta senza parole, e voi?

Vi consiglio il libro, ma leggetelo con calma, assaporando ogni perla contenuta!

 

Precedente Uscite Dri Editore - #3parte Successivo 'Il culto di San Demetrio' di Maria Letizia di Francesco - recensione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.