Claudia Principali (Althea) – storia di un’autrice

Buongiorno libromani tanosi,
oggi sono stra-felice di presentarvi l’autrice Claudia Principali e vi lascio già il suo profilo instagram, dove seguire tutte le sue novità!

 

L’intervista

 

1. Ciao Claudia – o meglio Althea – sono molto felice di poterti presentare ai miei libromani tanosi. Come stai? Mettiti pure comoda 😍.

Ciao! Sono molto felice di essere qui! Molto bene, grazie!

 

2.Entriamo subito nel dettaglio del tuo romanzo ‘Vicino a te’ edito da Lettere Animate.

Mi piacerebbe sapere com’è nata la storia di Cecilia e Logan: sono da anni nei tuoi pensieri o è stato un colpo di fulmine libresco?

La storia di Cecilia e Logan è nata dalla mia voglia e dal mio sogno di volere una bella storia d’amore, fresca, genuina e sicuramente molto dolce. Poi il resto in realtà è venuto da sé. Lo spunto maggiore è stato il mio sogno, ma devo dire che poi la storia si è scritta da sola: i personaggi hanno preso il sopravvento!

 

Cecilia è una giovane studentessa universitaria che, non avendo molta fortuna in amore, crede che la vita debba ruotare tutta intorno allo studio e al lavoro, senza dare spazio all'amore.

L'università, però, grazie a una lezione particolare, le porta una sorpresa. Dopo più di un incontro inaspettato l'amore torna nella sua vita violentemente, ma in punta di piedi. Logan è un giovane soldato, forte e indipendente, che crede di non aver bisogno dell'aiuto di nessuno, ma la storia con Cecilia ribalterà le sue convinzioni. Insieme riusciranno a vincere le loro paure e a imparare a perdonare?

 

3.Dalla trama del romanzo si evince come il fulcro della tua narrazione sia la storia d’amore tra i due protagonisti, ma –e qui tu dovrai dirmi se ho ragione o no – io credo che ci sia molto di più tra le righe da te scritte: una grande crescita di Cecilia e Logan.

È corretto parlare anche di romanzo di formazione?

Penso che non sia del tutto errato parlarne così. Sicuramente il fulcro centrale è la storia romantica, ma i due protagonisti imparano molto l’uno dall’altra. Cecilia impara ad essere più sicura di sé e più spensierata, in un certo senso. Logan, dal canto suo, ha imparato ad accettare la sua condizione e a migliorarla, senza ignorarla. Cecilia gli ha aperto gli occhi da questo punto di vista, facendogli capire che tutti possono aver bisogno di qualcuno che li aiuti. Inoltre, entrambi imparano che per poter vivere serenamente e amare qualcuno, prima devono amare se stessi e per farlo prima devono perdonare i loro errori del passato. Non possono amare completamente l’altra persona e perdonarla, se prima non lo fanno con se stessi.

 

4.Quanto l’ambiente universitario ha importanza per Cecilia?

Un nuovo percorso scolastico per imparare a scoprire se stessi. L’università per Cecilia è il futuro, è ciò che porta a un buon lavoro e a un futuro più stabile. In questo caso impara anche a prendersi cura della casa, dei coinquilini e a gestire lo studio insieme al lavoro. Lei è già molto responsabile, ma l’università la rende ancora più matura. Quello che sicuramente non si aspettava dall’università è che l’avrebbe aiutata a trovare l’amore.

 

5.Ho notato una copertina molto dolce, oserei dire con tonalità pastello che fanno già sognare un lettore solo nel vederla. Dimmi, è stata una tua idea? O c’è lo zampino di Lettere Aninmate?

Tutta una mia idea! Mi piaceva l’idea di riprendere la leggerezza e la tenerezza del romanzo così ho cercato l’immagina più adatta, qualcosa che rispecchiasse “Vicino a te” e questo è il risultato!

 

Clicca sul libro per essere rimandato al link d’acquisto!

 

Precedente 'Così venne la notte' di Francesco Morga Successivo 'Il conquistatore di Hispaniola' di Giovanni Mandruzzato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.