Blog Tour #comeunalama – start up

 

 

Sola, anche senza occhiali: dicono che potrei cercare di ammazzarmi usando il vetro delle lenti. Come ultima cosa hanno svuotato la borsa sul tavolo, davanti alle due porte delle celle di sicurezza. Tante cose mie, buttate malamente e osservate da questi sconosciuti: mi hanno tolto anelli, bracciali e orologio. Mi sento nuda. Una spinta alla schiena per farmi entrare, e all’improvviso solo il buio. La porta si è chiusa a chiave dietro di me – cronc cronc – io resto immobile. Fino ad ora mi sembrava di essere finita in una situazione ridicola, adesso comincio ad aver paura, la respiro, è densa. La cella è piccolissima, il pavimento grezzo, tutto è grigio e tanto umido. Sembra scavata nella terra.

 

[cit. ‘Come una lama’]

 

 

Con queste esatte parole Maria Vittoria Pichi – per gli amici Mavi – ci porta dentro la sua storia: quei ricordi che restano ancora parte integrante della sua vita, nonostante i trenta anni e più che si sono frapposti tra lei e quei momenti vissuti.

Vi riporto copertina e alcune informazioni.

 

n. pagine: 137

lingua: italiano

Codice isbn: 9788899342623

link per l’acquisto

 

 

 

 

 

“Come una lama” racconta la storia dell’autrice, la farmacista Maria vittoria Pichi,militante politica di sinistra arrestata insieme al compagno per un crimine politico mai commesso nel 1981 e rinchiusa in carcere per 100 giorni prima di essere scarcerata e prosciolta. Una scrittura asciutta che non sconfina mai nell’analisi sociologica o nell’affresco politico ma che si concentra nello svelare l’urgenza della narrazione. Parole che cercano di afferrare un passato profondo come una ferita.

 

[Paolo Mirti]

 

Il Blog Tour

 

Con la partecipazione della casa editrice – Ventura Edizioni – sto organizzando un blog tour per farvi conoscere più a fondo possibile l’autrice e la sua storia.
Se deciderete di seguire questo articolo, di volta in volta, conoscerete nuovi blog in cui verranno pubblicate segnalazioni, recensioni, INTERVISTE, estratti e excursus sull’ambientazione e gli anni che hanno segnato Maria Vittoria e la sua intera vita.

Gli anni di cui stiamo parlando iniziano dal 1981, quando Maria Vittoria viene arrestata a Padova per dei crimini che non ha commesso ed è costretta a subire 100 giorni di carcere nella città di Venezia.

Vi lascio qui un estratto del suo primo attracco a Venezia.

 

Nel buio sento il rumore di un motoscafo, è arrivato per me: stordita, li seguo. Salgo a bordo, mi viene da ridere perché è segno di gran lusso andare in motoscafo a Venezia, e oggi per me è gratis. Così arriva preciso un ricordo. Venezia, una decina di giorni fa. Passeggiavamo senza meta, a notte fonda: Venezia è affascinante anche tutta addobbata per Natale. Botolo, il nostro cane, correva pazzo di gioia per la quantità di gatti da inseguire, Paolo, al solito, lo incitava “dai, dai, dai, Botolo!” con il suo vocione. In quel momento magico ho espresso un desiderio a voce alta: “Voglio proprio dormire in questa città”. Eccomi qui.

 

[cit. ‘Come una lama’]

 

 

Le Tappe

 

Ogni tappa sarà pubblicata in un blog diverso, proprio per creare un tour di questo romanzo, e qui sotto vi riporterò con i link utili a raggiungere le informazioni riportate dai tanti blogger che hanno raccolto il nostro invito a partecipare.

Vi aspetto giovedì 26 per parlarvi della prima tappa ufficiale che uscirà nel romanzo ‘Reading is True Love‘ in cui parleremo dell’ambientazione e degli anni del sequestro Dozier.

Vi aspetto.

 

Reading is True Love – Segnalazione Ambientazione

 

 

Il piacere di scrivere – Segnalazione generale

 

 

La Tana dei libri sconosciuti – Recensione

 

@i_libri_salvano – Segnalazione in instangram

 

Bookssoulsblog – Segnalazione

 

 

Il labrinto dei libri – Recensione

 

La soffitta dei libri dimenticati – Estratti

 

Il mondo di Simis – Segnalazione

 

 

Le ultime tre Tappe: un focus di tre recensioni

 

I libri la nostra ancora di salvezza – Recensione

 

Boook-tique – Recensione

 

Precedente 'Essere... basso - piccole storie di musica' di Guglielmo Guglielminetti - Recensione Successivo 'L'Ombra di Lyamnay' - recensione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.