Andrea Ventura – storia di un autore

Buongiorno libromani tanosi,
oggi vi presento Andrea Ventura all’albore delle sue nuove pubblicazioni 😍😍😍.

 

L’ intervista

 

1.Allora Andrea, eccoci qui nel mio salottino della Tana, come ti senti? Hai qualche chicca da condividere con me e i miei libromani tanosi?

 

Ciao! Sono contento dello spazio che mi hai concesso. Dunque, sono Andrea e scrivo racconti comici. In realtà non è una chicca, ma se vi dicessi che invece ho anche provato a scrivere Fantasy? Ebbene sì, lo lancio qui per voi. Mi diletto a scrivere racconti Fantasy, finora ne ho pubblicati due: Kaden e Le Fontane di Luce, scritto nel 2015, e Il Sale e il Sangue”, romanzo tuttora in pubblicazione ogni lunedì. Disponibili gratuitamente sul mio blog.

 

2. In molti ti conoscono già perché sei autore di diversi racconti e romanzi, ma soprattutto per il genere in cui ti cimenti: il comico. Ti va di raccontarci come è nata la passione verso di esso?

In realtà è stato tutto molto naturale. Cercavo la mia strada, su Efp, quando a un certo punto fallo oggi, fallo domani, fallo sempre… diciamo che persino i miei racconti seri avevano una vena comica. Al che mi sono detto che in realtà avrei potuto mandare un messaggio. Il messaggio in questione si basa soprattutto sulla risata: il mondo è davvero troppo triste in questo momento storico e quindi mi sono fatto portatore di un po’ gioia, che poi fa luce sulla propria vita. Credetemi che è preferibile vivere alla luce.

 

3.Da quali spunti nascono le tue storie? Sogni, incubi, momenti di tranquillità giornaliera oppure ricerchi con la lente di ingrandimento i futuri soggetti delle storie?

 

Le chat. Parte tutto dalle chat. “Le avventure del Puntatore” (Amazon, 2013)  sono nate in chat; “Le avventure del Pentagramma” (Amazon, 2016) anche quelle in chat. Quanto a “Le avventure della Pasta” (Amazon, 2019) volevo solo scrivere qualcosa per il NanoWrimo di Aprile, ma sono contento del risultato ottenuto. Come puoi vedere ho dato voce a tutto quello che mi piace: il computer, la musica e la pasta. Chissà cosa mi piacerà dopo?

 

“Le avventure della Pasta” sono una raccolta di sketch comici, rivolti a chi ama la pasta e la mangia quotidianamente ma non ha mai fatto caso alla sua infinità varietà, ché magari ce li ha sempre avuti sotto il naso. Sapevate che gli Spaghetti assieme ai Fusilli possono essere protagonisti di vicende sconclusionate?  […]

 

 

 

4.’Le avventure della pasta’ è uscito a giugno di quest’anno (2019), cosa devono aspettarsi i lettori da queste tue nuove pagine?

In realtà è il mio personale viaggio nel mondo della pasta. Voglio dire, oggi si fa un gran parlare di cucina, fra programmi a tema, concorsi e quant’altro. Allora ho voluto dire la mia, chiedendomi che cosa in effetti fosse uno spaghetto rispetto a un fusillo e che cosa potesse portare al mondo comico questa differenza, casomai ci sia. Pasta e non solo: ho parlato di pasta Choux, di Pel’meni, di Ramen… ho davvero fatto un breve giro del mondo, ma la mia pasta preferita rimangono gli anelletti al forno della domenica e chi viene da Palermo come me ha capito cosa intendo.

 

5.Hai altri progetti che stanno occupando le tue ore scrittevoli? Dove possiamo seguire la comicità dei tuoi passi?

Potete seguirmi liberamente sulla mia pagina Facebook (Le avventure di tutto), sul mio blog (Le Avventure di Tutto su WordPress), e anche su Instagram (Aven9045). Sono sempre contentissimo quando qualcuno mi contatta, anche perché i miei racconti, che escono una volta al giorno sul blog, sono rivolti a tutti, sperando appunto di fare luce e portarla dove c’è bisogno. Quindi, se proprio volete sapere un indizio sul mio prossimo libro, io vi suggerisco di guardare i prati…

Precedente La mano artistica dietro alla Tana Successivo 'La Devi - Metaffinder vol.2' di Leia Stone - traduzione di Paolo Costa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.