Amore nel dettaglio: Julia e Kenneth di Katia Arduini

#voceaipersonaggi torna per parlarvi di Julia E Kenneth, i personaggi del romanzo rosa ‘I’m yours‘ di Katia Arduini. Conosciamo subito la loro storia e copertina:

Trama: Kenneth Brent ha ventisei anni e ha ottenuto tutto dalla vita: denaro, donne, bellezza, potere. Ha un lavoro di successo e conduce una bella vita a Los Angeles, ma è un uomo arrogante e cinico, che non si fida di nessuno, solo di sé stesso, anche a causa di un passato difficile.
Permette a poche persone di stargli vicino: uno è Braxton, suo personal trainer e unico amico, l’altro è Robert, l’anziano autista di suo padre che conosce da quando era piccolo e considera come uno zio.
Julia Torres ha la sua vita a Venice: un lavoro tranquillo che condivide con la sua amica Paula e un bambino di sei anni da crescere da sola. Fortunatamente, ha la sua famiglia che le sta accanto, aiutandola e supportandola. È una che non si arrende, un’eterna sognatrice che crede nell’amore.
Che cosa succede se, grazie a uno scontro sulla spiaggia di Venice Beach, le vite di due persone così diverse s’incrociano? La città degli Angeli farà nascere la passione tra loro, ma non sarà una storia facile. Mentre il passato di Julia tornerà a farsi presente, Kenneth dovrà combattere contro i suoi demoni.
Riuscirà Julia a trovare la chiave giusta per aprire il cuore di Kenneth? La loro storia sarà abbastanza forte da superare tutto?

 

 

La parola all’autrice: sono passati alcuni mesi dalla pubblicazione di “I’m Yours”, il mio romanzo d’esordio, e i protagonisti principali del libro si sono ritrovati per cercare di buttar giù due righe da inviare alla redazione de “La Tana dei Libri Sconosciuti”. L’intento è quello di far scoprire la loro storia a chi ancora non la conosce e, ovviamente, Julia e Kenneth non la pensano proprio allo stesso modo…

«No, questa cosa non la possiamo raccontare!», Julia arrossisce vistosamente, guardando Kenneth in tralice.

«E di cosa hai paura, Julia?», il ragazzo le riserva uno sguardo ammiccante. «Temi che qualcuno possa rimanere impressionato dalle mie doti amatoriali?», i suoi occhi verdi si accendo, mentre fa scorrere l’indice su una spalla della ragazza.

Lei si ritrae immediatamente «Cerca di calmare i bollenti spiriti, ricordati che Braxton ci sta osservando».

Kenneth scoppia in una fragorosa risata «Non credo che Brax s’impressionerebbe». Poi si volta, osservando il ragazzo biondo che ha a fianco, «Prima che ti conoscessi, i racconti delle mie serate a luci rosse allettavano le giornate del mio personal trainer». Scoppia nuovamente a ridere «Ammettilo, Brax. Ti mancano le nostre chiacchierate, non è vero?».

Braxton si passa una mano sulla folta barba e sospira «Certo, Kenneth. Impazzivo dalla gioia quando entravi in palestra e iniziavi a raccontarmi storie di donne delle quali non ricordavi neanche il nome».

«Stavo pensando che potrei tornare a riprendere le vecchie abitudini…», il ragazzo moro si passa una mano sul mento, «Trascorrere le serate girando i vari locali di Los Angeles, scegliere chi portarmi a letto… Devo ammettere che facevo proprio una bella vita. Adesso mi sono ridotto a stare tutta sera sul divano con Ryan che mi fa vedere per la millesima volta i Minions. Brax, che ne dici se stasera andiamo all’Edison Bar a gustarci un bello spettacolo di burlesque?».

«Fossi in te, non ci proverei», Julia gli riserva uno sguardo di rimprovero.

«Kenny, mi sa che ti sei fregato da solo», Braxton scoppia a ridere, mentre Kenneth assume un’espressione seria.

«Braxton, non chiamarmi Kenny, a meno che tu non voglia assaggiare il sapore delle mie nocche come quel cretino di Jordan».

«E quando avresti fatto provare le tue nocche a Jordan? Sentiamo un po’…», Julia lo osserva, sfoggiando uno sguardo a metà tra il canzonatorio e il fintamente serio.

«Non ti ricordi? Quella volta che è venuto a fare il cretino al Jerry’s Deli, sventolandoti sotto il naso quel giornale di gossip». Kenneth prende un lungo respiro: ripensare a quella discussione con Jordan l’ha innervosito parecchio.

«Veramente ricordo solo che tu sei scappato, dopo avermi insultata per l’ennesima volta», Julia si porta le braccia al petto.

«Certo! Quello continuava a prendermi per il culo e tu stavi lì a guardare! Accampando la scusa che lui è il padre di Ryan, che non puoi escluderlo dalle vostre vite, sono mesi che mi trovo sempre quel cretino tra i piedi! Se l’avessi saputo, gli avrei davvero spaccato quel suo nasino del cazzo», Kenneth si alza, si accende una sigaretta e si porta davanti alla finestra, fumando nervosamente.

 

 

Julia sospira poi rivolge lo sguardo a Braxton, che capisce al volo. Sposta i lunghi capelli chiari dietro le spalle poi si avvicina all’amico. «Kenneth», gli posa una mano sulla spalla e lo fa voltare, «Forza, dobbiamo finire l’articolo. Non vorrai mica farlo scrivere tutto a Julia?», gli sorride.

Kenneth si rilassa e sorride a sua volta, gettando la sigaretta dalla finestra, «Andiamo a finire questo maledetto articolo».

Kenneth si siede a fianco di Julia e dà un’occhiata al pc «Davvero vuoi che tutti leggano questa roba?».

«Certo, devono sapere che avranno a che fare con uno stronzo, egocentrico e pure cafone», la ragazza trattiene a stento una risata.

L’uomo stringe gli occhi e, con gesto rapido, si appropria della tastiera, «Ok, allora dovranno pure essere consci del fatto che conosceranno una rompiscatole che, a ventiquattro anni, ha paura di salire sulla ruota panoramica».

«Kenneth Brent, sei davvero impossibile! Sicuro di non dover lavorare? Non hai un qualche ragazzetto da provinare, un film da produrre? Alla Brent’s Corporation non fate mai niente?».

«Per tua sfortuna, Darla è perfettamente in grado di cavarsela da sola. Poi non lascerei mai a te e Brax il compito di raccontare la nostra storia».

«Hai paura che potrei narrare episodi compromettenti per la tua reputazione?», Braxton scoppia a ridere, notando l’espressione contrariata dell’amico.

«Brax, vuoi che racconti a tutti di quando ti ho scoperto mentre mi guardavi il culo negli spogliatoi della palestra?».

Il personal trainer sospira «Mi dispiace per il tuo ego, ma torno a ripeterti per l’ennesima volta che le tue chiappe non sono così interessanti!», lancia un’occhiata d’intesa a Julia, che si affretta a prendere in mano la situazione.

«Ken, smettila di fare il cretino. Vorrei finire prima che arrivi Ryan perciò che cosa devo scrivere?».

Kenneth si tocca i capelli scuri, assumendo un’espressione sfrontata, «Scrivi che “I’m Yours” racconta la storia di una povera cameriera sfigata. Un giorno ha incontrato il produttore cinematografico più figo di tutta Los Angeles, che le ha fatto scoprire le gioie del sesso», si passa la lingua sulle labbra.

Julia si porta le mani sul volto, poi guarda il ragazzo con un’espressione sconsolata, «Potrei scrivere che “I’m Yours” narra le disavventure di una povera cameriera che, per sua sfortuna, un giorno incontrò un cafone che non trovò niente di meglio da fare che dirle che avrebbe trovato interessante farsi una bella… ehm… “cavalcata” con lei».

 

«Te la sei cercata. Se tu non mi avessi paragonato a mio padre, non sarebbe successo niente».

«Certo… Come quella volta che, dopo aver fatto l’amore con me, sei scappato solo perché ti ho chiesto da dove arrivasse la cicatrice che hai sulla coscia destra».

Kenneth si rabbuia, mentre Braxton lancia a Julia un’occhiata di rimprovero.

La ragazza si avvicina, appoggiando una mano sulla spalla del produttore cinematografico, «Kenneth, scusami… Non volevo…».

L’uomo le sorride. «Tranquilla, Julia. È tutto a posto», le risponde incerto.

Dopo alcuni minuti, Braxton si alza soddisfatto «Ecco fatto!».

Julia e Kenneth lo guardano, aggrottando le sopracciglia.

Il ragazzo biondo mostra loro lo schermo del pc «Ho finito l’articolo». Inizia a leggere con aria trionfale «Volete scoprire una storia d’amore coinvolgente e passionale? “I’m Yours” è il romanzo che fa per voi! Perdetevi tra le pagine del romanzo, ma fate attenzione a Kenneth e Julia: vi faranno ammattire già dal primo capitolo!».

I due si guardano per un attimo poi si sorridono a vicenda, prendendo dei cuscini dal divano.

«Brax, fossi in te allontanerei il pc», Julia tenta di trattenere una risata, mentre il personal trainer le riserva uno sguardo interrogativo.

«Oh sì! Sposta il pc, Brax!», Kenneth scoppia a ridere poi si scambia un cenno d’intesa con la ragazza. Pochi secondi dopo, entrambi lanciano i cuscini in faccia a Braxton.

Il personal trainer cerca di proteggersi «Ok, temo che “La Tana dei Libri Sconosciuti” dovrà aspettare domani per questo articolo», poi afferra a sua volta un guanciale. Si avvicina ai due ragazzi, li osserva poi riserva loro un sorrisino che ha qualcosa di mefistofelico. «Ve la siete cercata… Guerra di cuscini!», ride iniziando a colpire Kenneth.

«Guerra di cuscini sia!», i tre iniziano a prendersi a cuscinate, dimenticando il pc e l’articolo.

Conclusioni dell’autrice: Lo sapevo che sarebbe finita così, con questi tre è quasi impossibile riuscire a lavorare seriamente. Ci ho messo più di un anno per “domarli”! Comunque, Braxton non ha detto solo cavolate. Volete sapere cosa troverete leggendo “I’m Yours”? Una storia romantica, dove a fare da protagonista è l’amore in tutte le sue sfaccettature. Una storia di batticuori, d’amicizia, che racconta anche l’importanza della famiglia. Un romanzo coinvolgente e passionale al punto giusto, che chiede solo di essere letto. Cosa aspettate? Andate su Amazon e acquistatelo!

 

E ora… Lo spazio della Citazione!

 

«Ti piacciono le montagne russe, Julia?», le parla con voce sensuale.
La ragazza lo guarda aggrottando le sopracciglia, chiedendosi il perché di una domanda del genere, «Sì, direi di sì…».
«Allora reggiti forte perché, se deciderai di continuare a frequentarmi, la nostra storia sarà una corsa continua. Un giorno ti sembrerà di essere sulla punta più alta dell’Everest, mentre il successivo ti sentirai sprofondare nelle viscere dell’Inferno. Sei pronta a prenderti questo rischio?».

 

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 4741 KB
  • Lunghezza stampa: 257
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano

Cliccate sulla copertina o qui per essere rimandati al link di acquisto Amazon.

Precedente Focus - 'I doni della Madre Terra' di Chantal Lazzaretti Successivo Tempodilibri18 - La mia fantastica esperienza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.